WordPress è, in assoluto, il sistema di gestione dei contenuti (CMS) più popolare e amato del web. Non a caso, WordPress detiene il 54% delle quote di mercato, distaccandosi di parecchio dai suoi concorrenti, Joomla (11%) e Drupal (6%).

Oltre alla sua incredibile usabilità, c’è un’altra ragione fondamentale per cui gli sviluppatori web di tutto il mondo preferiscono affidarsi a questa piattaforma: il SEO. WordPress è uno strumento estremamente versatile che permette di integrare con rapidità le regole d’oro del SEO al nostro sito.

ED ECCO QUINDI LE 5 RAGIONI PER SCEGLIERE WORDPRESS

Esistono almeno cinque modalità con le quali WordPress contribuisce all’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). Vediamo insieme nel dettaglio quali sono.

1. WordPress separa il SEO dal design e dai contenuti

Separare la presentazione grafica di un sito dai suoi contenuti è uno dei principi essenziali del web design. I medesimi principi trovano la loro applicazione anche nel SEO.
Nel nostro caso, WordPress consente agli specialisti SEO di poter modificare lievemente i componenti critici del motore di ricerca di un sito web senza, però, stravolgerne la grafica o i contenuti. Ciò permette di far fronte in maniera funzionale ed efficace a tutti i vari aggiornamenti algoritmici del mondo SEO.

2. WordPress: “fruibilità” è la nostra parola d’ordine!

Non è necessario essere dei guru del SEO per gestire al meglio il proprio sito.
Eventuali modifiche SEO possono, di fatti, essere effettuate direttamente sul pannello di controllo, utilizzando gli speciali tool di amministrazione di WordPress. Grazie a questa caratteristica, l’utente è finalmente libero di concentrarsi sull’impostazione grafica della web page, nonché sul suo aspetto semantico.

3. WordPress: più veloce… della luce!

Così come per la maggior parte dei sistemi gestionali di contenuti, anche WordPress funziona attraverso un database.
Una delle preoccupazioni maggiori quando si parla di CMS e di database è che le informazioni contenute nel sito non vengano caricate in modo adeguato. In alcuni casi i tempi di caricamento di un sito vengono determinati più da come il CMS amministra le query (o interrogazioni) del database piuttosto che da altri fattori più comunemente noti quali la banda, le eventuali congestioni della Rete e/o lo spazio occupato sul web hosting.
Nel caso di WordPress, le query vengono gestite in modo molto rapido ed efficace garantendo una maggiore velocità al sito e, dunque, un miglior posizionamento sui motori di ricerca.

4. WordPress: un mondo tutto open source

Lo sviluppo tecnologico di WordPress è tutto orizzontale: l’utente finale non è un mero fruitore del servizio, bensì un potenziale creatore di contenuti che può, attraverso le proprie conoscenze informatiche, contribuire attivamente alla crescita della piattaforma. Grazie a questa impostazione tipicamente 2.0, attorno a WordPress si è andata sviluppando una vera e propria comunità in grado di dare nuova linfa vitale al CMS.
Per gli esperti SEO l’open source rappresenta un’opportunità unica per espandere le funzionalità della piattaforma.
Ogni giorno su WordPress vengono caricati, testati e usati decine di migliaia di temi e di plugin: i primi consentono di migliorare l’impostazione grafica del proprio blog senza conoscere l’HTML e il CSS, mentre i secondi sono strumenti con i quali è possibile incrementare le funzioni del nostro sito nel giro di un paio di click. Ciascun contenuto open source viene costantemente aggiornato e migliorato rendendo, così, attuabile un’integrazione ottimale delle regole d’oro del SEO al sito di appartenenza.

5. Google e WordPress: una partnership inossidabile

Non è un segreto che Google veda di buon occhio la piattaforma di WordPress. Già nel 2009 Matt Cutts, responsabile del web spam presso il noto motore di ricerca, dichiarò che WordPress rappresenta una “scelta fantastica” per il SEO.

In conclusione confermo la scelta su questo fantastico CMS dalle mille risorse e vi rimando alla pagina dove offro il servizio Sito SEO oriented .

Sabrina Mastrandrea

Previous Post Previous Post
Newer Post Newer Post